Wp/sdc/Ugo Foscolo

< Wp‎ | sdc
Wp > sdc > Ugo Foscolo

FoscoloZante, 6 di fribaggiu 1778 - Londra, 10 di cabbidannu 1827) è isthaddu un ischrittori e puetu itarianu.

BiografiaEdit

ÓbariEdit

Vèrsi

- Ai novelli repubblicani, odi (1797)
- A Bonaparte liberatore, odi (1797)
- A Luigia Pallavicini caduta da cavallo, odi (1800)
- All'amica risanata, odi (1802)
- Non son chi fui, perì di noi gran parte, sonettu (1802)
- Che stai?, sonettu (1802)
- Te nudrice alle Muse, sonettu (1802)
- E tu ne' carmi avrai perenne vita, sonettu (1802)
- Perché taccia il rumor di mia catena, sonettu (1802)
- Così gl'interi giorni in lungo incerto, sonettu (1802)
- Meritamente, però ch'io potei, sonettu (1802)
- Solcata ho fronte, sonettu (1802)
- Alla sera, sonettu (1803)
- A Zacinto, sonettu (1803)
- Alla Musa, sonettu (1803)
- In morte del fratello Giovanni, sonettu (1803)
- Dei sepolcri, carmi (1807)
- Le Grazie, poemettu incompiùtu (1803-1827)

Rumanzi

- Sesto tomo dell'io, romanzu autobiograficu (1799-1801)
- Ultime lettere di Jacopo Ortis, romanzu epistolari (1802-1803)

Tiatru

- Tieste, tragedia (1795)
- Edippo, tragedia (1795-1796 ?) - attribuìta
- Ajace, tragedia (1810-1811)
- Ricciarda, tragedia (1813)

ImmàginiEdit